Iscriviti alla newsletter e ottieni il 10% di sconto sul tuo primo ordine!

Warm Burrow consiglia: Arte Sella

Bentornati come ogni settimana sulla nostra rubrica “Warm Burow consiglia”, di cui potete seguire gli aggiornamenti sul nostro blog. Finora vi abbiamo parlato di mostre e centri culturali, il tema di oggi sarà invece Arte Sella: un percorso che unisce arte e natura, scopriamo subito di cosa si tratta.

Spesso diamo la natura per scontata, magari organizziamo sì gite all’aperto: un pic nic al parco oppure leggiamo un libro sotto l’ombra di una quercia, ma sono tutti contesti in cui la natura fa solo da sfondo per rendere un’attività o l’incontro con una persona più piacevole ed intimo. Oggi invece vogliamo parlarvi di un luogo in cui la natura si incontra con l’arte, dando vita ad un’atmosfera fiabesca dove il verde circostante è il vero protagonista di quest’esperienza.

Cos’è Arte Sella?

Arte Sella si trova in Trentino, in Val di Sella, più precisamente, nel giardino di Villa Strobele e nell'area di Malga costa, trovate tutte le informazioni per potervi accedere con qualsiasi mezzo, sul loro sito

arte sella

Arte Sella è un'associazione che nasce nel 1986 con lo scopo di stabilire uno stretto contatto tra arte contemporanea e natura, in linea con alcuni principi:

- L’artista non è protagonista assoluto dell’opera d’arte ma accetta che sia la natura a completare il proprio lavoro

- La natura va difesa in quanto scrigno della memoria

- La natura non viene più solo protetta, ma interpretata anche nella sua assenza: cambia quindi il rapporto con l’ecologia

- Le opere sono collocate in un hic et nunc e sono costruite privilegiando materiali naturali. Esse escono da paesaggio, per poi far ritorno alla natura.


Le installazioni sono infatti immerse nella natura, realizzate con la vegetazione stessa o materiali non dannosi per l'ambiente, con la possibilità di contemplarle a 360 gradi e, per le opere che lo permettono, come nel caso dei tunnel realizzati con i rami, è possibile attraversarli per sentirsi un tutt'uno con la natura. 
La mostra si estende, come detto precedentemente, in due aree poco distanti tra loro, il tempo di visita va da un'ora e mezza fino a due ore e consta di un percorso nei due parchi a cui fanno da sfondo le prealpi Vicentine. 

arte sella

Che le installazioni siano costantemente esposte a deterioramento e maltempo fa pensare: ci fa capire che le loro opere d’arte, come noi, sono estremamente condizionate dai cambiamenti climatici e dal modo in cui l’uomo interagisce con la natura. Qualche giorno prima di aver visitato la mostra, un temporale molto forte aveva colpito l’area circostante, danneggiando o causando il crollo di parti di alcune opere. Un segno?

Ti importa davvero?

Pensiamoci, anche noi, come loro veniamo costantemente danneggiati dalle nostre stesse emissioni. Potremo mai tornare ad uno stato di comunione con la natura, come fa l’arte in Val di Sella, a solo poche centinaia di chilometri da Milano?


Avevi già visitato questa esposizione? Conosci altri luoghi simili? DIcci tutto nei commenti!

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati