Iscriviti alla newsletter e ottieni il 10% di sconto sul tuo primo ordine!

Tundra, Taiga: cosa sono e chi li abita?

In questo articolo, un po' differente dagli ultimi, noi di Warm Burrow, nella nostra rubrica Biodiversità, parleremo di qualcosa che tutti, fin da quando siamo bambini, abbiamo sentito nominare: la Taiga e la Tundra!


Siete sicuri di sapere, o ricordarvi di che cosa stiamo parlando?

Può darsi che vi ricordiate a grandi linee … allora sarà meglio rispolverare i vecchi ricordi e magari imparare qualcosa di nuovo!

Andando verso Nord si incontra la Steppa, poi la Taiga e, ancora più a nord, la Tundra. Ora analizziamo attentamente ognuno di questi ambienti e scopriamo quali sono gli animali che li popolano.

Cos'è la steppa?

Per non confondere gli ambienti che andiamo a conoscere chiariamo innanzitutto che cos’è la Steppa: è un ambiente che incontriamo anche nelle estese regioni più temperate e aride dell’Asia e dell’Europa settentrionale, la traduzione letterale dal russo è pianura secca, e si associa ad un clima con inverni freddi ed estati calde e poco piovose. 

Che cos'è la Taiga?

La Taiga è caratterizzata da foreste di alberi di conifere in cui ogni tanto si registra la presenza di betulle. Il termine deriva dal russo “тайга”, tajgà, e rappresenta un ambiente formato da foreste di conifere che troviamo nelle regioni sub-artiche boreali dell’Eurasia e dell’America. La taiga costituisce un terzo della massa forestale mondiale. 

La Taiga ha sempre costituito un’importante riserva per il taglio e la raccolta del legname, che ha di fatto rappresentato l’unica vera forma di commercio. A partire dalla fine dell’Ottocento, tuttavia, vaste zone di tundra e taiga hanno cominciato a subire danni ambientali sia per l’eccessivo disboscamento, sia per l’inquinamento dovuto allo sfruttamento del petrolio, sia per l’introduzione di malattie molto gravi tra gli animali che ne hanno ridotto il numero. La Taiga si trova principalmente in Russia, Canada e nel Nord Europa.

Cos'è la tundra?

La Tundra compare più a Nord, dove le temperature sono più basse e ostili alle piante da foresta, infatti in questo ambiente non crescono alberi e il terreno è ricoperto da muschi, licheni e rari e bassi arbusti. La Tundra si trova soprattutto nelle regioni subpolari e in generale in quelle zone in cui la media annuale della temperatura è inferiore allo zero. Se vogliamo idealmente immaginare la fascia in cui è presente, si tratta di quella che va dai ghiacci polari perenni alle prime timide formazioni forestali. È presente in tre aree del pianeta: l’Artico (principalmente Canada e Alaska), le Alpi (dove si innalzano le montagne più alte e sprovviste di alberi) e l’Antartide (inclusa la parte più meridionale del Sud America e tutto ciò che si trova sotto il Tropico del Capricorno). L’unica vegetazione che sopravvive in questo ambiente sono le piante basse, alcune con fiori, che crescono in una forma sparsa, come “macchie” tra neve e rocce.


Sia il clima della Tundra che della Taiga è effettivamente duro da affrontare. La Tundra è nota per i suoi inverni rigidi e lunghi, con temperature anche sotto i −40 gradi ed estati con massime di 10 gradi. Oltretutto piove poco e quasi solo in estate: magra consolazione. Invece potrebbe risultare più vivibile, anche se non di molto, il clima della Taiga, che resta sempre e comunque di tipo continentale, secco e rigido. Gli inverni sono molto lunghi, da 8 a 10 mesi, e le estati corte.

Tundra e Taiga sono ambienti in cui l’uomo vive con difficoltà: la povertà del suolo, la limitatezza di risorse disponibili, la grande difficoltà di coltivare i campi e la rigidità del clima hanno fatto sì che da sempre gli insediamenti umani fossero limitati, prevalentemente formati da nomadi allevatori di renne e da cacciatori, come i Samoiedi, gli Jacuti e i Tungusi nella parte settentrionale della Russia, i Lapponi nella Penisola Scandinava, gli Inuit o Eschimesi in America settentrionale e Groenlandia, particolarmente abili nella caccia e nella pesca. 


Ora scopriamo quali sono i simpatici animaletti che riescono a sopportare queste temperature quasi invivibili per noi umani.


5 ANIMALI DELLA TAIGA

I principali animali della Taiga vivono in un ambiente freddo e con scarse precipitazioni. 

  • Orso bruno: questo animale è un abitante caratteristico dei boschi del nord. Il colore del suo pelo va dal marrone scuro fino a tinte molto più chiare, quasi dorate.  Si tratta di un animale onnivoro, infatti la sua dieta comprende miele, carcasse, insetti. Grazie a questa dieta può accumulare un buon quantitativo di grasso che userà nel letargo invernale. 

orso bruno

  • Gufo: riesce a sopravvivere bene in ambienti difficili con condizioni climatiche avverse, vive sugli alberi per proteggersi da eventuali predatori ed è dotato di un gran senso dell’udito. 

gufo

  • Alce: questo cervide vive nei boschi del nord dell’emisfero boreale. In effetti, è facile vederlo nei boschi del Nord America. Si tratta di un mammifero di grandi dimensioni, dotato di corna molto voluminose, appiattite, che terminano a punta e presenti solo nei maschi. Un’altra differenza tra i sessi è data dalla presenza di una specie di barba sul collo, ornamento che le femmine non hanno. Gli alci camminano fino all’arrivo della stagione invernale, infatti sono in grado di compiere delle migrazioni stagionali notevoli, orientandosi solo con l’olfatto: non vedono molto bene.

alce

  • Lince: questo mammifero carnivoro è uno degli animali più rappresentativi della Taiga, ma il suo habitat non si limita a questa zona del pianeta. Infatti, le linci si possono trovare anche nella Tundra e nei boschi del sud dell’Europa. Si nutre principalmente di lepri e conigli e a causa della distruzione dell’ambiente in cui vive, gli esemplari di questa specie sono sempre meno numerosi.

lince

  • Donnola: vive in Nord America e Eurasia. In generale, il suo habitat comprende aree ricche di cibo e con molta vegetazione. Si può trovare anche in zone rurali e nei climi freddi e nevosi. Riesce a cacciare delle prede che superano di 10 volte le sue dimensioni. In genere, la sua dieta comprende topi, ratti e occasionalmente si ciba di conigli, uccelli, lepri, rane, pesci o serpenti.
donnola     

5 ANIMALI DELLA TUNDRA

Molti animali che abitano in questo ambiente hanno una colorazione bianca per mimetizzarsi nella neve e, sebbene sia qualcosa di incredibile, ci sono molti più animali nella Tundra di quanto possiamo supporre:

  • Caribù: è conosciuto anche come renna. I maschi sono più grandi delle femmine e, sebbene entrambi sessi abbiano le corna, nei maschi sono più grandi e più ramificate. Grazie alle sue zampe speciali, può camminare senza problemi su neve e ghiaccio. Per altre curiosità leggete il nostro articolo che parla in particolare delle renne e del Ruminant Genome Project.

caribù

  • Pernice bianca: questo uccello vive nelle fredde regioni dell’Artico, sebbene alcune sottospecie si trovino anche nelle zone montuose dell’Asia e dell’Europa. La pernice bianca misura poco meno di 40 centimetri, ha una coda di circa 10 cm e un’apertura alare di 60 centimetri. 

pernice

  • Lemming: questo roditore della famiglia dei Lemmini non vive solo nella Tundra, ma anche tra i prati artici e nella Taiga. Si nutre di frutti, radici ed erbe, che accumula in una tana che costruisce con le sue zampette.

lemming

  • Gufo delle nevi: un altro animale della Tundra, noto per la sua bellezza e la sua grande capacità di cacciare le prede a mezz’aria. Si nutre di lepri, piccoli uccelli, pesci o roditori come il lemming. Può raggiungere un’apertura alare di 150 centimetri e si è adattato molto bene al clima artico.

gufo delle nevi

  • Volpe polare: questo animale può essere visto sulle pendici dell’Eurasia settentrionale e del Nord America. Di solito, un esemplare maschio adulto ha una lunghezza di circa 55 centimetri e un peso di circa tre chili, mentre la sua pelliccia è bianca in inverno e grigiastra in estate. Per evitare la dispersione di calore, ha orecchie molto piccole e la coda, che usa per coprirsi e riscaldarsi quando dorme, è densa e lunga. È uno dei pochi mammiferi a non andare in letargo nei mesi invernali. 

volpe polare


    Ilaria Pietroniro

 


   




Fonti:

https://www.ideegreen.it/tundra-e-taiga-105418.html

https://imieianimali.it/5-animali-della-tundra/

https://imieianimali.it/gli-splendidi-animali-della-taiga/

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati