Iscriviti alla newsletter e ottieni il 10% di sconto sul tuo primo ordine!

L'inquinamento atmosferico riduce l'aspettativa di vita in India

L'aumento dell'inquinamento atmosferico del particolato riduce l'aspettativa di vita delle persone, lo ha confermato il recente studio, svoltosi in India, del Center for Environment and Energy Development (CEED).
Il CEED, insieme all'Energy Policy Institute dell'Università di Chicago (EPIC), ha sviluppato un indice di qualità dell'aria (AQIL) che mostra l'impatto dell'inquinamento sull'aspettativa di vita delle persone. Secondo tale indice, l'aspettativa di vita delle persone che vivono in India si ridurrà in media di 4,3 anni.
Ashirwad Saha, collaboratore dell'EPIC ha affermato:
"Lo studio si basava sul periodo dal 1998 al 2016.  I dati del particolato PM 2,5 e altri inquinanti atmosferici di diverse città sono stati studiati per fare un'analisi conclusiva sullo stato dell'inquinamento atmosferico".
Secondo lo studio, la scarsa qualità dell'aria e un livello più elevato di PM 2,5 nell'India settentrionale avranno un impatto maggiore sull'aspettativa di vita delle persone.
La dott.ssa Neeraj Kumar Mishra del King George's Medical College (KGMU) ha spiegato che il particolato  inferiore a 2,5 micrometri raggiunge direttamente i nostri alveoli polmonari causando gravi danni al sistema respiratorio.
La dottoressa ha inoltre suggerito:
"Dobbiamo aumentare l'aspettativa di vita delle persone migliorando la qualità dell'aria della regione.
Per raggiungere questo obiettivo però, abbiamo bisogno di uno sforzo che coinvolga tutte le agenzie e le aziende sul territorio"
Fonti: https://www.hindustantimes.com/cities/particulate-pollution-reducing-life-expectancy-study/story-Z11InnumlLvPcfG2QvScnN.html

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati