Iscriviti alla newsletter e ottieni il 10% di sconto sul tuo primo ordine!

Licypriya Kangujam: la più giovane attivista per il clima

la più giovane attivista per il clima

Ciao e benvenuto!

Ogni settimana, in questa rubrica, cerchiamo di sottolineare la forza e l’impegno di moltissimi giovani che stanno mettendo anima e cuore per salvare il pianeta.

Nell’articolo di parleremo di Lycypriya Kangujam, una delle più importanti attiviste per il clima ed anche la più giovane. Questa bimba indiana, infatti, ha solo 8 anni!

 

Le proteste per il clima

Nata il 2 ottobre 2011 a Bashikhong, nello Stato di Manipur, in India, è la più grande di tre fratelli. Dall’età di sette anni, ha iniziato a protestare per fermare il cambiamento climatico e affinché i politici intervenissero per mettere in sicurezza le aree a rischio calamità naturali.

Ha mostrato a tutti la sua forza e la sua voce per la prima volta il 4 luglio 2018, in Mongolia, durante un evento Onu. È da qui che ha, poi, avviato il suo movimento, dove i protagonisti sono i bambini. In hindi viene chiamato “Bachpan Andolan” e si tratta di un appello ai leader mondiali per prendere iniziative immediate sul clima.

Nel Febbraio del 2019, a soli 7 anni, ha poi preso la decisione di lasciare la scuola, ancor prima di svolgere l’esame di fine elementari. Un sacrificio veramente gigantesco, che avrà sicuramente richiesto un coraggio da noi inimmaginabile. Questa scelta, però, è stata fatta per portare avanti il suo obiettivo più grande: continuare le sue proteste ogni settimana davanti al parlamento indiano.

Il 21 ottobre 2019, a New Delhi, è stata Kangujam a dare il via a quella che è stata ribattezzata come “La grande marcia di ottobre”. Hanno risposto alla sua chiamata migliaia di persone. Dal 21 al 27 ottobre, molte città indiane hanno manifestato per chiedere l’introduzione di una legge che riconoscesse l’estrema necessità di misure per fermare il cambiamento climatico.

In occasione della grande marcia, la giovanissima attivista ha poi affermato: “Ad oggi solo cinque Paesi – Nuova Zelanda, Australia, Regno Uniti, Messico e Perù -, hanno introdotto nella propria legislazione dei riferimenti al cambiamento climatico. Il 98% delle Nazioni del mondo no, inclusa l’India”, sottolineando la gravità del nostro menefreghismo.

L’invenzione dello Sukifu

Questa bimba così brillante ha, inoltre, inventato un dispositivo simbolico chiamato Sukifu (Survival Kit for the Future). Si tratta di uno strumento, realizzabile praticamente a costo zero, ottenuto da materiali riciclati. Chi lo indossa sulle spalle respira attraverso una mascherina, collegata a un tubo che prende aria da un cubo. Nella scatola, l’aria è simbolicamente filtrata dalle piante che crescono al suo interno.

“Chiunque lo porti, attirerà l’attenzione di esperti del clima, membri del consiglio di controllo dell’inquinamento, scienziati, decisori politici e di tutta la generazione che è tenuta ad assicurare un futuro sicuro alla prossima generazione” afferma con orgoglio.

I riconoscimenti

Licypriyia Kangujam ha, inoltre ricevuto diversi riconoscimenti e premi di carattere internazionale, tra cui il ‘Premio internazionale per la pace dei bambini dell’Istituto per l’Economia e la Pace (Iep) di Sidney. È stata, inoltre, scelta dal Programma per lo sviluppo delle Nazioni unite come attivista ufficiale in difesa dell’ambiente, la stessa nomina ricevuta anche da Greta Thunberg.

La cosa più esemplare ed importante, in ogni caso, è l’esempio che lei e tanti altri giovani ci danno ogni giorno. Moltissimi bambini e ragazzi di diversi paesi, con una cultura, una religione ed una politica differenti, uniti in una causa più importante di qualsiasi diversità, una causa che ci unisce tutti nel profondo.

 

 Erica Polidori



Fonti:

https://www.open.online/2019/12/07/chi-e-licypriya-kangujam-la-piu-giovane-attivista-per-il-clima-a-8-anni-seguita-da-migliaia-di-persone-in-india/

https://www.dire.it/27-01-2020/414645-licypriya-attivista-clima-greta-indiana/

https://www.focusjunior.it/news/licypriya-kangujam-chi-e-la-greta-dindia/

 

 

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati