Iscriviti alla newsletter e ottieni il 10% di sconto sul tuo primo ordine!

Kids can save the planet: 3 documentari sull’inquinamento ambientale

Per Dylan D’Haeze, un adolescente di Portland, una passeggiata su una spiaggia cosparsa di plastica ed il continuo aggravarsi della crisi climatica lo hanno portato a produrre ben tre documentari sull'inquinamento ambientale e la sostenibilità pluripremiati, con un quarto in arrivo.

Da dove nasce l’idea?

Dylan aveva solo 13 anni quando rimase letteralmente scioccato dalla quantità di plastica abbandonata per le spiagge ed una sola domanda iniziò a frullargli per la testa: cosa succede quando buttiamo via la plastica?

Questo dubbio lo ha spinto ad informarsi e documentarsi, come tutti noi dovremmo fare, ma questo giovanissimo ragazzo non si è poi fermato qui!

Piuttosto che fermarsi alla paura per il futuro, ha deciso di spingersi oltre e produrre qualcosa di concreto che potesse aiutare gli altri a vedere ciò che lui stava osservando, l'orrore di un problema così grande come l'inquinamento, attraverso gli occhi di un bambino innocente: nasce così Kids Can Save The Planet, una serie di documentari da lui stesso creati.

Plastic is forever

3 documentari sull'inquinamento ambientale

"Plastic is forever" è  il primo documentario creato, nel quale possiamo immergerci in un viaggio attraverso il continente, ascoltando esperti ed assistendo insieme a Dylan ad alcuni dettagli davvero scioccanti. Questo cortometraggio non solo ci mostra i disastri che la plastica ha creato e continua a creare sul

nostro pianeta, ma lo fa attraverso una prospettiva nuova, quella dei bambini.

"Plastic is forever" è stato selezionato per apparire nei festival cinematografici di tutti gli Stati Uniti, non solo per le grandi immagini utilizzate, ma anche per la presenza di organizzazioni fondamentali per la protezione dell'ambiente, come l'Agenzia per la protezione dell'ambiente, la Scripps Institution of Oceanography e la Surfrider Foundation.

Ma non è finita qui! Il progetto non si è fermato alla mera proiezione del film, ma ha coinvolto il sistema scolastico di tutto il paese attraverso proiezioni speciali, discussioni di gruppo e presentazioni, per insegnare ai bambini che sì, il pianeta si può ancora salvare e sì, loro ne possono essere i protagonisti.

Tipping Point

documentari sull'inquinamento ambientale

"Tipping Point"  il secondo documentario presentato da questo giovane ragazzo, nel quale possiamo esplorare i modi in cui gli esseri umani hanno influenzato la Terra. Tantissime sono le domande alle quali possiamo trovare una risposta in questo film:

  • cos'è il cambiamento climatico?
  • Che cosa sta cambiando?
  • Perchè sta cambiando?
  • Cosa puoi fare tu per aiutare il pianeta?

In "Tipping Point" troviamo presentati numerosissimi problemi, ma sempre dal punto di vista di un bambino, uno sguardo innocente e curioso, che sicuramente può portarci ad una riflessione ben più profonda.

 Everything connects

documentari sull'inquinamento ambientale

Questo terzo ed ultimo documentario di Dylan D'Haeze esplora, invece, tutte le modalità e strategie che nel tempo sono state sviluppate per raggiungere l'obiettivo dello zero waste e si concentra sulla costruzione di uno stile di vita sostenibile sia per quanto riguarda noi nel presente, sia per quanto riguarda le generazioni future.

Con "Everything connects" possiamo riuscire a comprendere meglio come tutte le nostre azioni, nel bene e nel male, influiscano sul pianeta.

Mission Zero: coming soon

"Mission Zero" sarà il prossimo documentario di Dylan che potremo guardare ed apprezzare. L'obiettivo di questo nuovo film sarà quello di attraversare gli USA e, lungo il percorso, mostrare l'esistenza di una tecnologia ecosostenibile utilizzabile da chiunque in qualsiasi momento.

Il viaggio includerà anche alcune soste nelle scuole per condividere idee sulla sostenibilità e far conoscere ai bambini le buone pratiche sostenibili da introdurre nella loro quotidianità.

Dylan nutre grandi speranze che il suo messaggio resti impresso in bambini e adulti:

"Se riuscissimo a portare solo un'altra persona a prendersi cura dell'ambiente, potremmo raggiungere un'altra persona e poi un'altra ancora ed all'improvviso tutti si preoccuperebbero di questi problemi".

Cosa possiamo imparare da Dylan D'Haeze? Senz'altro è importante per tutti noi comprendere che nessuno è troppo piccolo per fare la differenza e che nessun sogno è troppo grande per essere realizzato. Gli ingredienti necessari per aiutare la Terra? La voglia di cambiare le cose, l'impegno per cambiarle e la condivisione delle nostre idee con chi ci sta intorno.

Noi di Warm Burrow saremo sempre qui per condividere con te tutto ciò che può servirti per iniziare questa battaglia. Ora tocca a te! Sei pronto a trasformare le parole in azione?

 Erica Polidori

Fonti:

http://kidscansavetheplanet.com/plasticisforever.html

https://katu.com/news/local/everyday-heroes-young-filmmaker-dylan-dhaezes-films-focus-on-sustainability-climate

http://www.kidsfirst.org/juror/blog/2017/04/27/plastic-is-forever-an-interview-with-filmmaker-dylan-dhaeze-by-juanita-seon-leary/

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati