Iscriviti alla newsletter e ottieni il 10% di sconto sul tuo primo ordine!

I Rinoceronti: perché sono a rischio di estinzione?

Oggi, nella nostra rubrica Warm Burrow “Biodiversità”, ci occuperemo di capire a fondo uno degli animali della savana: il rinoceronte.

È importante partire dalle basi! Questi animali sono comparsi sulla terra circa 40 milioni di anni fa e si sono diffusi in Asia, Africa, Europa e Nord America. Oggi, delle 30 specie allora esistenti, sono sopravvissute 5 specie che vivono tra Asia e Africa. In Africa troviamo il rinoceronte bianco e rinoceronte nero mentre in Asia il rinoceronte indiano, il rinoceronte di Giava e il rinoceronte di Sumatra.


Qualche curiosità in più!

Il rinoceronte è un animale solitario e non ama relazionarsi con gli altri, a parte la propria madre e la prole. I maschi adulti infatti cercano il contatto con le femmine solamente durante il periodo del calore
Questo pachiderma ama sguazzare nel fango che è per lui un repellente naturale contro gli insetti e che serve anche da protezione solare, oltre a questo hanno un udito finissimo e un senso dell’olfatto sviluppato. 
È uno dei Big 5, ossia uno dei cinque animali più pericolosi della savana africana: si conta che si siano più leoni uccisi da rinoceronti che viceversa! incredibile vero?
La comunicazione "vocale" tra questi animali è caratterizzata da grugniti diversi emessi a seconda del proprio stato: un lungo grugnito ad esempio può indicare ira, mentre dei piccoli richiami somiglianti a starnuti vengono utilizzati per avvisare di un pericolo nelle vicinanze. 
Durante il periodo della riproduzione i rinoceronti si accoppiano varie volte al giorno ed ogni copula dura mezz'ora, e quando la femmina è gravida l'unico piccolo che viene partorito alla nascita pesa 35–50 kg (!!!). 
Inoltre, il rinoceronte bianco è uno degli animali più grandi al mondo e venne chiamato “bianco” a causa di una mal interpretazione della parola wyd che, in afrikaans, vuol dire largo, e non bianco come pensavano gli inglesi.

Cosa significa a rischio di estinzione?

Un po' di numeri, cosa significa a rischio estinzione?

Le specie considerate a rischio estinzione, e quindi in pericolo critico, sono quelle che contano meno di 250 individui adulti e che hanno subito una riduzione significativa della specie (circa dell’80%). Queste hanno una possibilità di estinzione pari al 50% nelle tre generazioni successive.


Ma quali sono le specie di rinoceronti a rischio? 

rinoceronte Warm Burrow

Verrebbe prontamente da rispondere il rinoceronte bianco, per ciò che abbiamo sentito o letto su internet, in realtà ne esistono ancora, fortunatamente, circa 20000 in tutto il mondo.
Sono altre le specie che destano preoccupazione: In Africa, infatti, Save the Rhino riferisce che i rinoceronti neri sarebbero poco meno di 5.000. Il rinoceronte nero, pur non essendosi ancora estinto, rimane una delle specie più minacciate.
Per quanto riguarda le specie asiatiche la situazione appare ancora più critica e a farne le spese sono principalmente i rinoceronti di Giava che contano solamente 60 esemplari! 
Anche le specie dei rinoceronti indiani e dei rinoceronti di Sumatra sono a rischio estinzione: i primi contano meno di 2000 esemplari, i secondi invece circa 400!

Perché sono a rischio di estinzione?

A minacciare l’esistenza di questi animali imponenti è il commercio di corni utilizzati principalmente nella medicina tradizionale cinese per curare malattie o venduto per somme altissime sul mercato nero per essere utilizzato come manico del pugnale Jambiya nello Yemen.

Una speranza per la specie?

Negli ultimi anni grazie ai progetti del WWF la popolazione di rinoceronti africani è aumentata con un tasso di crescita del 7,2% per il rinoceronte bianco e del 4,8% per il rinoceronte nero.

Un altro progetto nasce a Cremona: qui sono stati creati in vitro due embrioni di rinoceronte bianco settentrionale che conta solamente due esemplari femmina. Questi embrioni saranno impiantati in una madre surrogata nella speranza di far sopravvivere la specie. 

Per riportare l'attenzione sulle specie a rischio di estinzione: sono state scattate fotografie modificate poi con i pixel. Meno pixel ci sono, meno si capisce la foto, meno esemplari ci sono ancora in natura.


Black Rhino:

rinoceronte Warm Burrow

Ti importa davvero? 

Se speri che altre persone agiscano al posto tuo ti stai sbagliando, è il momento di prendere la palla al balzo e di muoversi con le proprie gambe! Se davvero vuoi salvaguardare l’ambiente e la biodiversità ti lascio il sito del WWF e l’associazione Save the Rhino al quale potrai donare una somma anche esigua per proteggere questi animali. 


E voi avete mai visto un rinoceronte? Se sì, dove? Raccontateci la vostra avventura con uno degli animali più pericolosi della savana!

Articolo scritto da: Ilaria Pietroniro



Potrebbe interessarti anche Kirstenbosh: uno dei giardini botanici più grandi del mondo


Fonti
https://www.wwf.it/rinoceronte/
https://www.focusjunior.it/animali/rinoceronte-bianco-una-specie-a-rischio-estinzione/
https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/19_settembre_11/cremona-creati-primi-embrioni-rinoceronte-bianco-settentrionale-speranza-specie-estinzione-10e5265a-d488-11e9-8dcf-5bb1c565a76e.shtml?refresh_ce-cp
http://www.sapere.it/sapere/approfondimenti/viaggio-nel-mondo-della-natura/rinoceronte/domande-risposte/come-comunicano-rinoceronti.html
https://imieianimali.it/rinoceronte-caratteristiche-habitat/

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati