Iscriviti alla newsletter e ottieni il 10% di sconto sul tuo primo ordine!

Greta Thunberg torna a scuola: “il mio anno sabbatico è finito”

Greta Thunberg, ormai una giovane donna 17 anni, dopo aver trascorso l’anno rimproverando i politici per l’inerzia dimostrata davanti alle urgenze dettate dai cambiamenti climatici, si è immortalata sorridente sulla sua bicicletta e con lo zaino sulle spalle annunciando il suo ritorno sui banchi.

Un piccolo riassunto del suo “gap year”

greta torna a scuola

Greta, la piccola grande attivista che ormai tutti conosciamo, ha deciso di riprendere le lezioni un anno dopo dall’inizio del suo anno sabbatico, durante il quale ha viaggiato per il mondo, nel modo più ecosostenibile possibile, ed incontrato alcuni dei leader mondiali più potenti. 

La giovane attivista svedese che, grazie al suo impegno e alla sua tenacia, è riuscita a mobilitare milioni di giovani in tutto il mondo contro il cambiamento climatico ha condiviso sui suoi canali social l’ultima novità:

«Il mio anno sabbatico è finito, ed è così bello finalmente tornare di nuovo a scuola!».

Ma rivediamo insieme alcune delle tappe di questo lungo percorso che l’hanno resa la ragazza celebre che è oggi!

Negli ultimi due anni Greta ha acquistato una notevole popolarità per le sue lotte al cambiamento climatico, diventando un simbolo per tantissimi, soprattutto per i più giovani.

Greta cresce a Stoccolma e si distingue fin da piccola per il suo spiccato interesse per il clima e l’ambiente. Il suo impegno nasce ad agosto 2018, quando inizia a protestare, da sola, fuori dal parlamento svedese, battendosi contro le emissioni di anidride carbonica da parte del governo svedese. Le foto di lei seduta per terra con il cartello “Skolstrejk för klimatet” (sciopero della scuola per il clima) hanno ben presto iniziato a fare il giro del mondo, ispirando altri adolescenti e giovani come lei a impegnarsi contro il cambiamento climatico.

Da qui nasce l’idea di dare vita al movimento studentesco internazionaleFridays for Future”, attirando così l’attenzione dei media di tutto il pianeta.

La sua popolarità cresce a tal punto che verrà chiamata a tenere un discorso al COP24, il vertice delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici, tenutosi a dicembre 2018 in Polonia.

Il 25 gennaio 2019 è stata poi invitata a parlare con politici e manager al World Economic Forum di Davos, durante il quale ha tenuto un discorso molto duro e severo, con lo scopo di far comprendere la paura che si dovrebbe provare di fronte ai cambiamenti climatici in atto.

 

A settembre 2019, dopo attraversato l'oceano Atlantico in barca a vela per evitare di prendere l’aereo e ridurre così al minimo le emissioni nocive, Greta è intervenuta all’Onu, ha incontrato l’ex presidente americano Barack Obama e ha viaggiato per il continente nordamericano a bordo di una Tesla elettrica prestata dall’ex governatore californiano Arnold Schwarzenegger, prima di rientrare a Madrid per partecipare alla conferenza sul cambiamento climatico (Cop25).

Ma non è tutto! La giovane attivista è stata anche scelta come “persona dell’anno” dalla rivista Time e nominata per il premio Nobel per la pace, perdendo solo per un soffio!

Non è chiaro in quale città frequenterà l’ultimo anno delle superiori che ha saltato l’anno scorso per girare il mondo, ma è sicuramente chiaro il motivo della sua scelta: cercare di sensibilizzare i leader mondiali sull’urgenza di intervenire a favore del clima e dell’ambiente. Ora per Greta è arrivato però il momento di un parziale ritorno alla normalità, anche se non abbiamo dubbi sul fatto che niente al mondo riuscirà a distrarla dagli impegni presi nei confronti del suo amato pianeta.

Erica Polidori

 

Fonti:

https://twitter.com/GretaThunberg/status/1297921014031163392

https://www.corriere.it/esteri/20_agosto_26/greta-thunberg-torna-scuola-finalmente-mio-anno-sabbatico-finito-77d77bd6-e7a8-11ea-a28c-2ebec2233fa4.shtml

https://www.today.it/mondo/greta-thunberg-torna-a-scuola.html

 

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati