Iscriviti alla newsletter e ottieni il 10% di sconto sul tuo primo ordine!

Greta Thunberg elogia il progetto green per la mobilità di Milano

Greta Thunberg è tornata a parlare della nostra bellissima Italia e di una delle sue città più colpite dalla pandemia di coronavirus, Milano, riprendendo in questo tweet quanto riportato da un articolo del Guardian, che parla dell’ambizioso progetto per la mobilità green di Milano in vista della ripartenza dopo il lockdown.

Milano ha in programma uno dei progetti più ambiziosi a livello europeo” ha affermato Greta e questo è senz’altro un complimento di cui dobbiamo andare fieri.


Il piano Strade Aperte

Il piano tanto apprezzato dalla nostra amata Greta consiste nel ridistribuire la suddivisione dello spazio stradale, favorendo pedoni e ciclisti, invece delle auto. Esso include piste ciclabili temporanee a basso costo, marciapiedi nuovi e più ampi, limiti di velocità di 30 km/h e strade prioritarie per pedoni e ciclisti.

L’idea che ha tanto affascinato la giovane attivista è nella proposta milanese di tornare a una normalità del tutto nuova, puntando sulla sostenibilità, così come affermato da Marco Granelli, vicesindaco di Milano e assessore alla Mobilità e ai lavori pubblici:

“Abbiamo lavorato per anni per ridurre l’uso dell’auto. Se tutti guidano un’auto, non c’è spazio per le persone, non c’è spazio per muoversi. Certo, vogliamo che l’economia riparta, ma pensiamo che dovremmo farlo su una base diversa da prima. Dobbiamo immaginare Milano in una maniera diversa. E quando tutto sarà finito, le città che avranno fatto questo passo avranno un vantaggio, e Milano vuole essere in questa categoria”.

 mobilità milano

Quali sono le idee proposte?

 Tre sono le modalità studiate per realizzare il progetto per una mobilità più sostenibile:

  • La prima idea consiste in percorsi ciclabili e pedonali realizzabili allargando i marciapiedi laddove è necessario. Ciò significa tracciare percorsi ciclabili lungo i marciapiedi e disegnare allargamenti dei marciapiedi laddove più stretti.

  •  Una seconda modalità sarà utilizzare i controviali di assi della nostra città facendoli diventare zone con limiti di velocità di 30 km/h, in modo da rendere maggiormente sicura la circolazione di biciclette in strada.

  • Una terza modalità è quella di realizzare percorsi ciclabili e mettere in sicurezza strade e incroci grazie ad allargamenti dei marciapiedi e messa in sicurezza degli attraversamenti pedonali. 

Ma non solo! Anche il sindaco di Milano Beppe Sala ha parlato della riapertura sperando in

finanziamenti pubblici per l'acquisto di bici elettriche:

“Terremo aperta l'area b e l'area c rimarrà gratis però bisogna migliorare, andare avanti: mi batterò perché venga finanziata la mobilità elettrica e perché si possano continuare i progetti sulle metropolitane”.

Noi di Warm Burrow non possiamo che essere felici ed orgogliosi di questi progetti incentrati sulla sostenibilità ambientale! La realizzazione di queste idee deve assolutamente spingere tutti noi in una direzione più green, all’insegna del rispetto dell’ambiente e del mondo che ci circonda. Perché, anche se in questo periodo le nostre paure sono incentrate su questa spaventosa pandemia, non dobbiamo però scordarci che la crisi climatica non si è arrestata e la nostra battaglia per salvare il pianeta deve restare per noi una priorità.

Cosa ne pensi dei progetti green proposti da Milano per affrontare la fine del lockdown? Quali altre idee ti sarebbe piaciuto vedere realizzate? Facci sapere cosa ne pensi in un commento qui sotto!

 

Erica Polidori

 

Fonti:

https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/20_aprile_21/greta-thunberg-elogia-l-ambizioso-piano-milano-la-mobilita-green-40b3f2f8-83fb-11ea-ba93-4507318dbf14.shtml

https://www.milanotoday.it/attualita/coronavirus/greta-thunberg-elogia-milano.html

https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/04/22/coronavirus-piu-ciclabili-e-spazi-pedonali-a-milano-greta-thunberg-approva-e-condivide-la-notizia-sui-social/5778714/

Immagine:

https://www.youparti.com/nightlife_2016/nightlife/wp-content/uploads/2018/08/Bicicletta-2-e1533572277488.jpg

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati