Iscriviti alla newsletter e ottieni il 10% di sconto sul tuo primo ordine!

Forum economico di Davos: “la nostra casa è ancora in fiamme”

greta a davos

Ciao e bentornato nella nostra rubrica su Greta Thunberg, lo spazio nel quale condividiamo con voi tutte le novità e curiosità che riguardano lei così come altri giovani e geniali attivisti di tutto il mondo.

Nell’articolo di oggi parleremo del suo intervento durante la 50esima edizione del Forum economico mondiale di Davos, nel quale non poteva mancare un profondo attacco nei confronti dei leader mondiali sul tema del cambiamento climatico.

Secondo Greta, infatti, si parla molto spesso di questo problema, senza però agire mai e gli interventi messi in atto finora non sono stati sufficienti ad affrontare realmente questa crisi.  

 

Un discorso che smuove le coscienze

“Un anno fa sono venuta a Davos e vi ho detto che la nostra casa è in fiamme. Ho detto che volevo vi facesse prendere dal panico. Mi hanno avvertito che dire alla gente di farsi prendere dal panico per la crisi climatica è una cosa molto pericolosa. Ma non preoccupatevi. Va bene.”

Greta è molto chiara: "non abbiamo bisogno di un’economia a basse emissioni di carbonio, non abbiamo bisogno di ridurre le emissioni. Le nostre emissioni devono essere fermate se vogliamo avere la possibilità di rimanere al di sotto dell’obiettivo di 1,5 gradi.”

Continua, poi, con una profonda denuncia verso gli errori e l’indifferenza mostrati dagli uomini di potere che, nel mezzo di un’imminente catastrofe, non sembrano minimamente intenzionati a ricercare ed attuare soluzioni per contenere il problema:

“Non si tratta di destra o sinistra. Non ce ne può importare di meno del vostro partito politico. Dal punto di vista della sostenibilità la destra, la sinistra, così come il centro hanno fallito tutte. Perché il mondo, se non ve ne foste accorti, è attualmente in fiamme. Tutte le soluzioni, ovviamente, non sono realizzabili nella nostra società, ma non possiamo più aspettare che arrivino nuove soluzioni tecnologiche per iniziare a ridurre drasticamente le nostre emissioni. Non vogliamo che queste cose siano realizzate nel 2050, 2030 o anche nel 2021. Vogliamo che siano fatte ora.”

Greta Thunberg cerca, poi, di smuovere l’umanità che ogni genitore dovrebbe avere verso i propri figli e che spingerebbe qualsiasi mamma e qualsiasi papà a fare di tutto per i propri bambini:

“Mi chiedo quale motivazione darete ai vostri figli per aver fallito e per averli consapevolmente lasciati ad affrontare un caos climatico. Gli direte che non andava bene per l’economia? Che non era conveniente e che quindi avete deciso di rinunciare all’idea di garantirgli una vita futura senza nemmeno provarci? La nostra casa è ancora in fiamme, il vostro immobilismo alimenta le fiamme continuamente, vi stiamo dicendo di comportarvi come se amaste i vostri figli sopra ogni altra cosa.”

10 minuti esatti per un discorso profondo e toccante, che speriamo serva d’aiuto a smuovere le coscienze dei potenti, coloro che hanno gli strumenti necessari per risolvere, o perlomeno contrastare, questo gigantesco problema.

D’altronde, se siamo noi ad aver creato questa situazione, come possiamo aspettarci che si risolva da sola?

 

Erica Polidori

 

Fonti:

https://www.iene.mediaset.it/video/greta-thunberg-davos-casa-brucia_661139.shtml

https://www.corriere.it/economia/finanza/20_gennaio_21/greta-thunberg-davos-la-nostra-casa-ancora-fiamme-7171ff7c-3c55-11ea-a78f-84ea93852c9b.shtml

https://www.repubblica.it/esteri/2020/01/21/news/davos_greta_thunberg_discorso_cambiamenti_climatici-246312776/

Immagine:

https://news.immitate.com/wp-content/uploads/2020/01/greta-thunberg-calls-for-end-to-all-fossil-fuel-investment-now-at-davos-forum.jpg

 

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati