Iscriviti alla newsletter e ottieni il 10% di sconto sul tuo primo ordine!

Covid-19, Greta Thunberg dona 100mila dollari all’Unicef

Abbiamo tutti ben presente le grandi imprese portate avanti da Greta Thunberg per proteggere le generazioni future dall’impatto che la crisi climatica sta creando ma, quando arriva un nuovo nemico, l’attivista svedese non si tira certo indietro.

Ecco perché, per fronteggiare la nuova minaccia creata dal Covid-19, Greta ha donato un premio di 100.000 dollari assegnatole da una fondazione danese al Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia (Unicef), affinché venga utilizzato contro la pandemia.

Una nuova ed importante raccolta fondi

greta thunberg dona 100mila dollari contro il virus

"Come la crisi climatica, la pandemia di coronavirus è una crisi dei diritti dell'infanzia, colpirà tutti i bambini, ora e nel lungo periodo, i gruppi più vulnerabili saranno maggiormente colpiti. Chiedo a tutti di farsi avanti e unirsi a me a sostegno del lavoro vitale dell'Unicef per salvare la vita dei bambini, proteggere la salute e continuare l'istruzione". 


È con queste parole che la piccola Greta Thunberg annuncia il lancio di una campagna di raccolta fondi per sostenere l’Unicef durante questa nuova e pericolosa crisi sanitaria e decide di partecipare lei stessa per prima, rinunciando ad incassare il premio che la Human Act, una fondazione danese, le ha assegnato in occasione dell’Earth Day.

Come da lei riportato sulle sue pagine social, il denaro del premio, 100.000 dollari, sarà interamente devoluto all’Unicef. Human Act abbinerà, inoltre, la donazione con ulteriori 100.000 dollari per una somma totale di 200.000 dollari.

Covid-19 e crisi climatica, due facce della stessa medaglia

Greta Thunberg cerca anche di spiegarci che, nonostante quella contro la pandemia sembri una battaglia differente da quella contro la crisi climatica, in realtà esiste un profondo collegamento tra le due crisi che stiamo affrontando:

“Le persone più povere e vulnerabili sono sempre le più colpite da una crisi. Proprio come la crisi climatica, le conseguenze della pandemia da coronavirus saranno più dannose per i bambini nei Paesi poveri, nei quartieri più poveri e per quelli già in situazioni svantaggiate e vulnerabili. Più di 1,5 miliardi di bambini sono oggi colpiti dalla chiusura delle scuole. Ciò ha un effetto diretto sulla possibilità di apprendimento, sul pranzo e sull’accesso all’acqua e ai servizi igienici per milioni di bambini e giovani. Più di 300 milioni di scolari fanno affidamento sulle scuole come fonte di alimentazione quotidiana. Milioni di bambini non hanno accesso all’apprendimento a distanza. Il divario digitale è un esempio di disuguaglianze globali che colpisce i bambini più vulnerabili”.

La giovane attivista aggiunge poi che, anche se i bambini generalmente non vengono colpiti gravemente dal Covid-19, la loro vita è comunque sottoposta ad un grande rischio per moltissimi fattori legati alla crisi sanitaria e con l’esaurimento dei servizi sanitari globali ci saranno molti più decessi di bambini nel 2020.

È ORA DI AGIRE!

La campagna “Let’s Move Humanity for Children in the Fight Against Coronavirus” sosterrà l’Unicef nei suoi sforzi per proteggere i bambini e salvare le loro vite durante la crisi da coronavirus e sarebbe un gesto davvero nobile da parte di tutti noi, oltre che necessario, donare ciò che possiamo.

Nel particolare, le donazioni aiuteranno l’Unicef a sostenere i bambini colpiti dal “lockdown” antivirus e dalle chiusure scolastiche, in particolare nei luoghi dove è più forte la carenza di cibo, sistemi sanitari precari, violenza e istruzione perduta. Oltre alla fornitura di risorse critiche e cure di emergenza, il Fondo dell’Onu sta lavorando con i partner per raggiungere milioni di bambini che non vanno a scuola con risorse educative, protezione sociale e assistenza sanitaria di base in oltre 190 Paesi.

Le parole di Greta, come sempre, devono farci riflettere. Così come per la crisi climatica, questa è una crisi globale, che interessa tutti noi, e per milioni di bambini l’impatto durerà per tutta la vita.

Erica Polidori

 

limited edition warm burrow limited edition warm burrow

 

Comprando la nostra maglietta edizione limitata "LIMITED CORONAVIRUS TEE" contribuirai alla ricerca di un vaccino per il coronavirus. Infatti il 10% del ricavato dalla vendita della maglia verrà donato al Solidarity response fund dell'OMS il fondo per la ricerva di un vaccino al COVID-19. 

Ricorda, è un'edizione limitata, se vuoi fare la tua parte, affrettati a comprarla o non potrai mai più averla!

Sostenibilità è sostenere e in questo periodo è fondamentale.

Fonti:

https://www.lastampa.it/esteri/2020/04/30/news/greta-thunberg-dona-100-mila-dollari-all-unicef-per-proteggere-i-bimbi-dal-covid-1.38789448

http://www.rainews.it/dl/rainews/media/Coronavirus.-Greta-devolve-all-Unicef-il-premio-da-100.000-dollari-ricevuto-da-Human-Act-9e98c0dd-af88-4c3b-95a1-d6cbec3d893f.html#foto-1

https://www.corriere.it/cronache/20_aprile_30/greta-thunberg-contro-covid-19-dono-100000-dollari-all-unicef-7b5f8794-8aba-11ea-a2b6-e57bd451de7e.shtml

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati