Iscriviti alla newsletter e ottieni il 10% di sconto sul tuo primo ordine!

caldo record in Antartide (20.75°), e tutti parlano del Coronavirus

Quanta fiducia hai negli uomini nella lotta ai cambiamenti climatici? 

Rispondi al nostro sondaggio, raccontaci quello che pensi

Non so voi ma in questo periodo, proprio nel momento in cui i media evitano al massimo questo argomento parlando unicamente del coronavirus che scatena il panico, avverto l’emergenza climatica in modo esponenziale: sto scrivendo questo articolo sul tavolo di un parco, indosso solo una felpa e sto benissimo, è una giornata fantastica, ma è normale?

caldo record in antartide

Ci sono 19°C e, sarete d’accordo con me, che sia particolarmente strano per un pomeriggio di febbraio inoltrato. Le temperature si stanno alzando vertiginosamente, di questo troviamo un esempio emblematico nelle temperature raggiunte in Antartide, dove la base argentina di Esperanza il 6 febbraio ha rilevato 18.3°C: la temperatura più alta mai registrata in quelle zone. 


L’area della penisola antartica, a mille chilometri dal Sud America, è tra i luoghi più colpiti dai cambiamenti climatici, il riscaldamento globale sicuramente incide sulle alte temperature della penisola, tuttavia bisogna considerare anche la presenza dei forti venti nord-occidentali, che rendono la zona particolarmente vulnerabile. Già in passato infatti sono stati rilevati picchi simili in diverse basi di monitoraggio, la più alta: 19.8°C venne registrata nella base di Signy Island nel gennaio 1982.


Ma torniamo all’altra penisola in questione, quella italiana. Mi sono documentata su quali fossero le temperature medie raggiunte in Italia nel mese di febbraio, ho controllato le medie climatiche degli ultimi trent’anni pubblicate su Il meteo.it e ho osservato che:


  • La media delle temperature massime registrate negli ultimi trent’anni nella zona padana va dai 6°C ai 9°C

  • La media delle minime più bassa è di -7°C, registrata nella parte a nord-est della penisola 

  • La media delle massime più alta è di 15°C, registrata in Sicilia.

Per quanto sia piacevole studiare o lavorare all’aria aperta con queste temperature, questo non è normale! E qui ti parlo finalmente del sondaggio che ho menzionato all’inizio. La riflessione su questi dati mi ha portato sempre di più a disprezzare la modalità con cui i media e i governi affrontano un grosso problema: sempre e solo finalizzata al terrore. 


Lo stiamo vedendo in questi giorni, certo stiamo vivendo quella che l’OMS ha dichiarato un'emergenza sanitaria globale, ma ritengo che i canali d’informazione statali non facciano altro che bloccare i cittadini in uno stato di timore e ansia costanti, come è possibile affrontare un periodo avverso in queste condizioni?


E ancora, per via di questo “stratagemma” vedo anche trascurare tematiche importanti, tra cui gli aggiornamenti dalla base di monitoraggio della penisola Antartica o delle temperature che si stanno alzando in tutto il mondo.


Tu cosa ne pensi dell’atteggiamento dei media in questo periodo e, soprattutto, parlando di lotta alla crisi climatica? Hai fiducia nell’umanità e nei cambiamenti che potrebbero rivoluzionare la nostra vita? 


Vogliamo aprire un confronto più approfondito, è per questo che abbiamo creato il sondaggio di cui ti ho parlato prima, per rispondere clicca sul link all’inizio della pagina o qui in basso, discuteremo delle vostre risposte (completamente anonime) nell'articolo di settimana prossima.

Chiara Di Niccolo

Fonti:

Focus.it

IlMeteo.it


Vai al sondaggio → 




Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati