Iscriviti alla newsletter e ottieni il 10% di sconto sul tuo primo ordine!

Animali domestici: Come pulire casa alla perfezione?

peli dei gatti

Gli animali domestici sono sicuramente una delle gioie della vita per la maggior parte di noi. Oggi nella nostra rubrica Biodiversità di Warm Burrow parleremo di qualcosa di molto pratico e di certo utile.

Come conciliare animali domestici e pulizie?

Una domanda per molti versi difficile e che spesso spinge molte persone a non prendere animali domestici. Ma mantenere la casa perfettamente pulita, pur condividendola con i nostri amici, non è affatto difficile!

Oggi vedremo qualche semplice mossa che ci aiuterà a combattere contro i peli dei nostri amici a quattro zampe e tenere pulite le loro ciotole e lettiere. Ovviamente le soluzioni che vi proponiamo sono tutte ECOSOSTENIBILI!

 Pensate che, nella maggior parte dei casi, basta solo un po’ di aceto, una confezione di bicarbonato e, un minimo di accortezza per avere pavimenti a prova di pappa e zampe, divani senza alcuna traccia di peli, cucce, ciotole e lettiere sempre igienizzate. 

  • PAVIMENTI 

Per tenere puliti i pavimenti potete utilizzare una soluzione di acqua e aceto. Diluite un bicchiere di aceto in mezzo secchio d’acqua e prediligete dei panni in microfibra ai normali panni in cotone. Prima di far soggiornare il vostro animale nella stanza vi consigliamo di aerare bene il locale. Lo sapevate che l’aceto oltre a pulire è un ottimo disinfettante e antibatterico?

  • DIVANI E POLTRONE

Divani e poltrone sono spesso ricettacolo di peli e polvere, per combattere questo inconveniente passate un panno antistatico al posto dell’aspirapolvere. Un consiglio? Delimitate gli spazi del divano che volete condividere con il cane o gatto che sia e mettete un indumento usato in modo che l’animale si corichi dove sente il vostro odore.

  • CUCCE E CIOTOLE

Come pulire cucce e ciotole? L’aceto è sempre la soluzione da prediligere: utilizzatelo puro per la detersione delle ciotole e diluito nella pulizia delle cucce. Ricordate che va risciacquato con abbondante acqua.

  • LETTIERA

Per igienizzare la lettiera lavatela con acqua calda e detersivo dei piatti ecologico (per sapere come crearne uno andate a leggere il nostro articolo: i trucchi della nonna per pulire casa senza detersivi e in modo ecologico), asciugate con della carta da cucina e ultimate passando un panno imbevuto d’aceto. Un piccolo trucco per evitare la formazione di cattivi odori? Ponete sul fondo uno strato di bicarbonato

  • I TAPPETI

Ai tappeti è necessario dedicare uno spazio più dettagliato. Ovviamente la cosa migliore sarebbe di evitare che i nostri cani ed i nostri mici scambino i tappetti per cucce e toilette. Ma chi ha un animale sa che è impossibile e che qualsiasi parte della nostra casa sarà per loro un punto di esplorazione. 

Nulla ci vieta però, di tentare qualche accorgimento preventivo per rendere la manutenzione del tappeto più facile. Fondamentale può essere la scelta del materiale e delle colorazioni del nostro tappeto: le fibre di acrilico e polipropilene, infatti, sono molto più facili da pulire, in quanto tendono a non assorbire ed a spingere in superficie le particelle di sporco. Cotone, lana e seta fanno esattamente il contrario. Inoltre, se avremo l’accortezza di scegliere un tappeto con una colorazione molto varia, l’eventuale macchia incancellabile si nasconderà più facilmente nella tavolozza di colori del nostro tappeto. 

Per una pulizia più approfondita, spargiamo del bicarbonato di sodio e lasciamo riposare per 10 minuti prima di aspirare. Oltre alla rimozione dei peli, il bicarbonato sarà utile anche contro i cattivi odori.

  • PIASTRELLE

Sulle superfici lisce, come piastrelle e laminato, non bisogna in nessun caso utilizzare l’aspirapolvere che potrebbe far svolazzare più peli di quanti potrebbe catturarne. Preferiamo invece il mocio o il classico panno umido per raccogliere i peli e ripassiamo un panno asciutto in microfibra

Nei punti di non facile accesso si consiglia invece di usare un guanto. Bagniamo le punte delle dita e passiamole negli interstizi: i peli presenti rimarranno attaccati al guanto.

  • VESTITI 

Oltre che in casa, i proprietari sono abituati ad avere i peli del proprio cane o gatto anche addosso. C’è un trucco che aiuta a rimuoverli durante il lavaggio in lavatrice: aggiungiamo un po’ di aceto di vino bianco durante il lavaggio. L’aceto rende le fibre degli indumenti più morbidi, così i peli tenderanno automaticamente e staccarsi. Inoltre, per evitare di ritrovarci il bucato pieno di peli di cane o di qualsiasi altro animale domestico, è bene inserire nella lavatrice insieme ai panni sporchi di peli anche una spugna vecchia: la spugna attirerà tutti peli che la lavatrice non riuscirà a eliminare e che rimarranno nell'oblò.

Inoltre, è molto importa ricordarsi di:

  1. Scuotere ogni giorno il letto o la cuccia dove riposa il tuo animale

  2. Spazzolare spesso l'animale se possibile in balcone o in giardino, o comunque all'aria aperta, in modo che quei peli vengano buttati o si liberino fuori di casa. È molto importante fare attenzione al tipo di spazzola che usiamo, dato che cambia a seconda del pelo dell'animale

Ma se siamo di fretta, abbiamo ospiti che arriveranno e minuti e non abbiamo tempo di utilizzare aceto, bicarbonato o l’aspirapolvere per pulire i divani e i tappeti dai peli?

Non temete, eliminare velocemente i peli del gatto e del cane da coperte, divani, tappeti e vestiti è possibile.

Ecco alcuni trucchi utilissimi, alcuni fai da te, che vi risulteranno miracolosi:

  • Nastro adesivo: Avvolgere il nastro adesivo intorno alla mano con la parte adesiva rivolta verso l'esterno. Passando la mano sul divano, sul letto o sui vestiti, tutti i peli rimarranno appiccicati al nastro.
  • Spazzola levapelucchi o rullo adesivo: Si trovano in commercio, basta comprarli e passarli sulla superficie che ci interessa. Attenzione a comprare quelli adatti a seconda del materiale di cui sono fatti mobili e vestiti.
  • Palloncino: Se i peli non sono molti, si può anche gonfiare il palloncino e passarlo sul tessuto interessato. La staticità farà il suo sporco lavoro.
  • Panno in microfibra: Sono l'ideale per asportare i peli del gatto e del cane dal pavimento. Dopo averlo inumidito e strizzato, passare il panno con lo spazzolone per il pavimento

Pulendo casa è ovviamente importante tenere conto delle sostanze da evitare intorno agli animali; queste sostanze sono tante e non sempre ovvie. Di seguito ne elenchiamo alcune:

  • Pesticidi a base di permentina e derivati, che magari usi per il prato del giardino, possono essere letali per il tuo cane
  • Ammoniaca, candeggina e cloro, sono particolarmente sgraditi a cani e gatti, la prima avendo un odore simile all'urina dei gatti può anche destabilizzarli facendo credere loro di trovarsi nel territorio di un altro animale
  • Aceto, talmente sgradito ai cani da poter essere usato come repellente per evitare che facciano i loro bisogni in casa
  • Alcol, acetone, acetato, formaldeide possono produrre starnuti e prurito al naso irritando le alte vie respiratorie di cani e gatti
  • Naftalina, velenosa anche per gli umani, può causare seri danni al fegato e al sistema nervoso del cane, fino a produrne la morte
  • Gigli, sotto forma di fiore e di profumazione, possono addirittura intossicare cani e gatti in caso di ingestione di foglie e gambi
  • Agrumi, il cui odore è particolarmente sgradito a cani e gatti al punto da poterne irritare le vie respiratorie, a maggior ragione quando proviene da oli essenziali
  • Eucalipto, una pianta che in forma naturale o in olio essenziale può fare del male al gatto che quindi la evita

Ilaria Pietroniro



https://www.pianetadonne.blog/animali-domestici-4-trucchi-per-risolvere-il-problema-dei-peli-e-del-cattivo-odore/

https://soluzionidicasa.com/animali-domestici-e-pulizie/

https://www.casafacile.it/fai-da-te/pulire-casa/prodotti-di-pulizia-che-non-fanno-male-agli-animali/

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati